Ilario Citton

“5 domande a: Ilario Citton„

Sono sempre stato un grande fan di James Bond. Un eroe bello, forte, elegante. Con un gusto per la bella vita, fatta di avventure, viaggi, hotel di lusso, auto potenti, belle donne e vestiti di gran classe. Chi non vorrebbe essere come lui? Ho visto tutti i film di 007 e più ne vedo più cresce la voglia di vederne altri, nuovi o già visti.

 

photo credit

Questa volta nella rubrica “5 domande a:” ho il piacere di intervistare Ilario Citton, presidente di Le Cercle, il più grande fan club di James Bond in Italia.

Conosco Ilario da qualche anno ed ho avuto modo di “compartir” qualche sigaro cubano in sua compagnia. Come 007, anche ad Ilario piace la bella vita. Fuma sigari cubani, beve distillati  e veste all’inglese, naturalmente.  Appena può, prende un aereo e si reca a Londra, divenuta oramai la sua seconda città.

Mi piace quello che fa, si vede che lavora con passione. Non per niente, il suo club è il primo in Italia nel suo settore. Custodisco gelosamente un manifesto cinematografico del film Quantum of Solace, che Ilario mi ha gentilmente regalato durante un nostro incontro.

Amici aficionados, fans di James Bond, a voi Mr. Citton … Ilario Citton.

Ilario Citton

Come ti sei avvicinato al primo sigaro cubano?

Il momento preciso non lo ricordo, ma dev’essere stato dopo aver letto una rivista. Ho acquistato e fumato un po’ di tutto, pero’ sempre rigorosamente sigari cubani.

 

Hai una vitola preferita?

Certo!  Robustos, Partagas D4, un sigaro per uomini duri,grintosi. Quando vedi un uomo che va in crisi con un Partagas D4 dopo pochi minuti …. beh … capisci molte cose su di lui.

Partagas Serie d n.4

Fumi da solo o in compagnia?

Mi piace fumare in compagnia. Da solo non e’ un esperienza che mi stimola. Con gli amici o con un amico fumare un buon cubano, rende il confronto sempre foriero di nuove idee.

 

Ilario Citton

Con cosa abbini il sigaro?

Rum, ovviamente. Ma anche del whiskey scozzese mi fa felice.

photo credit

Raccontaci  che rapporti ha James Bond con il sigaro cubano….

Nei romanzi di Fleming, Bond fuma  sigarette, cosa che trovo poco elegante. Per fortuna ci hanno pensato il Bond di Roger Moore e Pierce Brosnan  a dare un taglio piu’ “maschile” all’eroe cinematografico, in “Live and let die”, ” The man with the golden gun” e “Die another day”, James ha tra le dita un sigaro cubano.Il rapporto Bond /sigaro spero sia di nuovo rispolverato nel prossimo film con Daniel Craig.