“Cigar Night at Hotel Savoy„

Friday October 31 we all gathered on the roof garden of the Hotel Savoy in Rome, to smoke Behike 56.
Meteorologically perfect evening. Not cool. Old and new friends met to share the same passion: Cuban cigar.

When the guests arrived, I offered the cigar and began to smoke. All took Ron Zacapa. I took tea, plain and simple.

After the first puff, I got up and began to talk about the last trip to Havana. I did not stop anymore. When I speak of Cuba, a land that I love, enthusiasm comes over me. So are intertwined in my mind so many anecdotes about the various trips made so far.

Sometimes I interrupted to know how the smoke proceed . Question unnecessary. Everything was going well.

I was happy to meet Paula and her husband, who had not seen for some time. So as my friend Kastriot, another great lover of Cuba.

I was just happy to  see Roberto and his friends. Gianni then, it’s always nice to meet. It will be the fact that until the last moment he decides never to come. Joke of course.

A heartfelt thanks to Emanuele, who has worked as a photographer for the evening, between a puff and another. Upon returning home, he did nothing but say what is good the Behike!

Time passed quickly, as often happens when you are in good company while smoking a good puro.

I hope that my guests were as good as me, or rather, I hope they were better than me, given the fact that I was feverish.

Best wishes to all. I wait for the next event smoky.

Following Italian version

Venerdi 31 ottobre ci siamo riuniti al roof garden dell’Hotel Savoy in Roma, per fumare Behike 56.

Serata meteorologicamente perfetta. Non fredda. Vecchi e nuovi amici si incontravano per dividere la stessa passione: il sigaro cubano.

Quando gli ospiti arrivarono, offrii i sigari e cominciammo a fumare. Tutti presero ron Zacapa. Io tè, puro e semplice.

Dopo i primi puff, mi alzai e cominciai a parlare dell’ultimo viaggio a l’Avana. Non mi fermai più. Quando parlo di Cuba, terra che amo, un entusiasmo mi pervade il corpo. Cosi si intrecciano nella mia mente tanti aneddoti legati ai vari viaggi fatti finora.

Di tanto mi interrompevo per sapere come procedesse la fumata. Domanda superflua. Tutto procedeva bene.

Sono stato felice di incontrare Paola e suo marito, persone che non vedevo da un pò di tempo. Cosi come il mio amico Kastriot, un altro grande appassionato di Cuba.

Altrettanto contento sono stato di vedere Roberto ed i suoi amici. Gianni poi, è sempre piacevole incontrare. Sarà dato dal fatto che fino all’ultimo momento non si decide mai a venire. Scherzo naturalmente.

Un grazie di cuore ad Emanuele, che si è prestato a fare il fotografo della serata, tra un puff e l’altro. Al ritorno a casa, non faceva altro che dire, ammazza quanto è bono er Behike!

Il tempo passò velocemente, come spesso accade quando si è in ottima compagnia fumando un buon puro.

Spero che i miei ospiti siano stati bene come me, o meglio, spero che siano stati meglio di me, considerato il fatto che ero febbricitante.

Un caro saluto a tutti. Vi aspetto al prossimo evento fumoso.

-Massimo Busciolano-

Lascia un Commento