“MB Elite Rome Cigar Club„

MB Elite Rome Cigar Club is not a real club. We do not have a fixed place . We do not  have members cards . We do not have an annual fee to pay. But we are all bound by the same passion : the Cuban cigars.

We have a logo , by all accounts very nice. Of this we have to thank Antimo , a member of the club, which has gifted me with his creativity , a symbol of proud that I went from the first moment I saw it.

The purpose of the club is to bring together in one location to the height of our beloved cigars, a group of people who will spend a couple of hours in pleasant company .

Sounds strange at a time of global crisis , which some people come together in 5-star hotel to smoke the finest Cuban cigars combining them with rum or aged single malt .

Our event also aims to make us escape from the harsh daily reality. From the battles that we fight as soon as we wake up in the morning. During our smoked forget the hostility or at least try to appease.

We are not numerous. We do not smoke boxes “vintage” . Surely none of us you will hear to say that a Cuban cigar has hints of tea Himalayas. We just get together to smoke. The fine cigars should not be ” vintage” or unavailable . The cigars are the best ones that make you remember some time after the smoke . They are the ones that you tell which of the other smokers.

How pseudo- president of the club not club , I take the burden of carrying the cigars to smoke , to choose the locations . People trust me because people know me . People know my history and my passion for Cuba and his cigars.

Everyone knows that during the meetings can ask me anything about the Cuban cigar and I’ll be happy to answer . Neophytes are the center of attention . I try to advise them how to smoke. How to enjoy a cigar. Never be arrogant . With discretion. This is not a school, it is not a competition to see who smokes better.

You do not become a pilot of Formula 1 going up in a Ferrari . You’ll have to drive it for many miles and see how it reacts to your commands . Then take it to the limit and unleash its full power without leaving the road.

So for cigars. Do not become an expert smoker smokes  because only certain cigars, maybe the most expensive or the most unobtainable . You’ll have to smoke a lot of cigars to be able to speak freely. You’ll have to get used to the taste buds to recognize the flavors. Then you can smoke a Ferrari .

Stickler on this point because the cigar offers extraordinary sensations only to those who know how to appreciate and smoking. Otherwise, it is just smoke. And there would be no great difference between a cigarette and a cigar.

Last advice, do not be in a hurry to learn to appreciate a good cigar. Take the time it takes, no stress. The smoke of the cigar is also nice because it is the opposite of stress. Not for nothing is called slow smoking .

Our meetings are made for the good life. Knowing appreciate a cigar is part of the good life .

All are welcome and all will be well received. But if you  say ” I smoke Partagas El Mundo ” you deserve a kick in the ass.

Good ashes guys.

Following, Italian version

MB Elite Rome Cigar Club non è un vero club . Non abbiamo una sede fissa. Non abbiamo tessere. Non abbiamo una quota annua da pagare. Ma siamo tutti legati dalla stessa passione: i sigari cubani.

Abbiamo un logo, a detta di tutti molto bello. Di questo dobbiamo ringraziare Antimo, un membro del club, che mi ha fatto dono, con la sua creatività, di un simbolo di cui sono andato fiero dal primo momento che l’ho visto.

Lo scopo del club è quello di riunire in una location all’altezza dei nostri amati sigari, un gruppo di persone che trascorreranno un paio d’ore in piacevole compagnia.

Suona strano in un momento di crisi mondiale, che alcune persone si riuniscano in hotel a 5 stelle per fumare degli ottimi sigari cubani abbinandoli a rum o single malt invecchiati.

Il nostro appuntamento ha anche  lo scopo di farci evadere dalla dura realtà quotidiana. Dalle battaglie che combattiamo appena ci svegliamo la mattina. Durante le nostre fumate dimentichiamo le ostilità o perlomeno cerchiamo di  attutirle.

Non siamo numerosi. Non fumiamo scatole “vintage”. Di sicuro nessuno di noi sentirai dire che un sigaro cubano ha sentori del tè dell’Himalaya. A noi basta stare insieme a fumare.  I sigari ottimi non devono essere per forza “vintage” o introvabili. I sigari ottimi sono quelli che dopo qualche tempo ti fanno ricordare la fumata. Sono quelli che di cui racconterai agli altri fumatori.

Come pseudo presidente del club non club, mi prendo l’onere di portare i sigari da fumare, di scegliere le locations. La gente si fida di me in quanto mi conosce. Conosce la mia storia e la mia passione per Cuba ed i suoi sigari.

Tutti sanno che durante gli incontri mi possono chiedere qualsiasi cosa sui sigari cubani e che sarò felice di rispondere.  I neofiti sono al centro dell’attenzione. Cerco di consigliare loro come fumare. Come godere di un sigaro. Senza mai essere petulante. Con discrezione.  Non è una scuola ne è una gara a chi fuma meglio.

Non si diventa pilota di una formula 1 salendo su una Ferrari. Dovrai guidarla per tanti chilometri e scoprire come reagisce ai tuoi comandi. Per poi portarla al limite e scatenare tutta la sua potenza senza uscire di strada.

Cosi per i sigari. Non diventi un fumatore esperto perché fumi solo determinati sigari, magari i più costosi o i più introvabili. Dovrai fumarne di sigari per poterne parlare liberamente. Dovrai abituare il palato a riconoscerne i sapori. A quel punto potrai fumare la Ferrari.

Ultimo consiglio, non avere fretta di imparare ad apprezzare un buon sigaro. Prenditi il tempo che ci vuole, senza stress. Il fumo del sigaro è bello anche perché è agli antipodi dello stress. Non per niente si chiama fumo lento.

I nostri incontri sono all’insegna del buon vivere. Sapere apprezzare un sigaro fa parte del buon vivere.

Tutti sono  benvenuti e tutti verranno ben accolti. Ma se oserai dire “fumo Partagas El Mundo” un calcio in culo non te lo toglierà nessuno.

Buon fumo gente.

-Massimo Busciolano-

Lascia un Commento