“Totalmente a Mano„

Distinctions in the method of processing

1) Totalmente a Mano Tripa Larga

These are the classic Habanos. Most of them are made ​​with a tripa composed of whole leaves of tobacco. According to the regulations of the Regulatory Council of the Denomination of Origin Proteta (PDO) Habanos are made totally in Hand Made Tripa Larga, with Tripa and Capote picked leaf by leaf from Vegas de Primera of Vuelta Abajo.

2) Totalmente a Mano Tripa Corta

Other Habanos are always packed Totalmente a Mano  but Tripa has leaves most parts smaller. Let’s talk about Habanos Totalmente a Mano Tripa Corta. The origin of the leaves of Tripa and capa can come from different regions of Cuban tobacco, always protected by the Denomination of Origin.

Preparation of the leaves of Capa

The Capa leaves are already aged, ready for the choice and the final classification. The sheaves of 40 or 50 leaves (second classification) are subject to a sprinkling of pure water. The drops in excess drying in order to avoid any kind of stain, and the leaves are hung in such a way that it absorbs the moisture evenly. These rooms, which allow you to control the humidity level of the leaves, have been installed in some of the best factories to perfect the most of this task.

As a result, the hands of highly qualified men and women realize the despalillo and rezagado (final classification of the capa). A precise movement totally eliminates the central vein of the leaf. Separating it into two halves that are ready for rezagado, approximately 20 different shades and sizes.

In the past, these tasks were carried out by women who worked with piles of leaves appogiate on their lap, hence the origin of the myth that the Habanos were roll-formed on the thighs of the girls.

Preparation of leaves for the Tripa and Capa

Meanwhile, the leaves held Tripa and Capa are carefully removed from their bales to be examined.

If necessary, they will be subjected to a wetting process to reach the level of humidity required. After that it will leave to rest for at least 24 hours, until it will be considered ready to be used.

Putting the ligada

The task of selection of ligada, for each brand, according to their own requirements, begins long before the bales reach the factory. The implication of the Institute of Investigation of Tobacco in the box and supervision of ligada, along with Habanos SA, as part of the Regulatory Council of Habanos DOP, are essential to ensure that you comply with the required quality and the characteristics of the flavor of each Habano .

Once in the factory, it is the duty of the Master Ligador make sure that these policies are put into practice as established. As soon as you know the future planning of factory production for brands and sizes, the master Ligador processes the list of all the tobacco leaves they need to package the various ligadas. In the central room you make a selection among huge inventory of bales, which contain all kinds of leaf. Each of these bales is classified according to its purpose, that is, if it is intended to medio tiempo, ligero, seco, volado and capote, its size, its age and, more importantly, according to its area of origin and district tabacalero.

A truly distinctive trait of Cuban tobacco is like a small agricultural area like Vegas de Primera can produce such a wide variety of flavors, and also so different from one area to another.

Following the directives of the Institute of Investigation of Tobacco, the proportion of each type of leaf that the Ligador specific for each Habano in production, is consistent with the department ligada or mixture. The Ligador ago batches with the exact proportions, heads up the same day to torcedores so that they can carry out their work. The Department of mixtures is called The Barajita (The Stirred), because the process of assembling the leaves for a ligada is similar to the act of mixing the cards. Finally, after more than three years since the first leaf was collected, it’s time to become a Habano.

Following, Italian version

 

Distinzioni nel metodo di elaborazione

1) Totalmente a Mano Tripa Larga

Questi sono i classici Habanos. La maggior parte di loro viene fatta con una tripa composta di foglie intere di tabacco. Secondo la normativa del Consiglio Regolatore delle Denominazione di Origine Proteta (DOP) Habanos,  sono prodotti Totalmente a Mano Tripa larga, con tripa e capote raccolte foglia a foglia dalla Vegas de Primera della Vuelta Abajo.

2) Totalmente a Mano Tripa Corta

Altri Habanos vengono confezionati sempre Totalmente a Mano ma la tripa ha parti di foglie più corte. Parliamo di Habanos Totalmente a Mano Tripa Corta. L’origine delle foglie di tripa e capote può provenire da differenti regioni del tabacco cubano, sempre protette dalla Denominazione di Origine.

Preparazione delle foglie di capa

Le foglie di capa sono già invecchiate,  pronte per la scelta e la classificazione finale. I covoni di 40 o 50 foglie ( secondo classificazione ) sono sottoposti ad una aspersione di acqua pura. Le gocce in eccesso si asciugano per evitare qualsiasi tipo di macchia, e le foglie vengono appese in modo che l’umidità si assorba uniformemente.  Queste camere, che permettono di controllare il livello di umidità delle foglie, sono state installate in alcune delle migliori fabbriche per perfezionare al meglio questo compito.

In seguito, le mani di uomini e donne altamente qualificate realizzano il despalillo e il rezagado (classificazione finale della capa). Un movimento preciso elimina totalmente la vena centrale della foglia. Separandola in due metà che sono pronte per il rezagado, approssimativamente per 20 dimensioni e sfumature diverse.

In passato questi compiti erano realizzati da donne che lavoravano con mucchi di foglie appogiate sul loro grembo, da qui l’origine del mito che gli Habanos venivano rollati sulle cosce delle ragazze.

Preparazione delle foglie per la tripa e capote

Nel frattempo, le foglie destinate alla  tripa e capote vengono accuratamente rimosse dalle loro balle per essere esaminate.

Se sarà necessario, verranno sottomesse ad un processo di bagnatura per raggiungere il livello di umidità richiesto. Dopo di che si lasceranno riposare per almeno 24 ore, fino a quando non saranno considerate pronte per essere utilizzate.

Componendo la ligada

Il compito della selezione della ligada, per ogni marca, secondo le proprie prescrizioni, inizia molto prima che le balle raggiungano la fabbrica. L’implicazione dell’Istituto di Investigazione del Tabacco nella confezione e supervisione della ligada, insieme con Habanos sa, come parte del Consiglio Regolatore della DOP Habanos, sono essenziali per garantire che si rispettino i criteri di qualità e le caratteristiche del sapore di ogni Habano.

Una volta in fabbrica, è compito del Maestro Ligador fare in modo che questi criteri siano messi in pratica secondo quanto stabilito. Appena si conosce la programmazione futura della produzione della fabbrica per marche e dimensioni, il maestro Ligador elabora la lista di tutte le foglie di tabacco di cui ha bisogno per confezionare le varie ligadas. Nel locale centrale si realizza una selezione tra enormi scorte di balle, che contengono tutti i tipi di foglia. Ognuna di queste balle è classificata secondo al suo scopo, ossia se è destinata al medio tiempo, ligero, seco, volado e capote, sua dimensione, sua età  e, cosa più importante, secondo la sua zona e distretto tabacalero di origine.

Un tratto veramente distintivo del tabacco cubano è come una piccola superficie agricola come Vegas de Primera può produrre una tale varietà di sapori, ed anche in modo diverso da un’area all’altra.

Seguendo le direttive dell’Istituto di Investigazione del Tabacco, la proporzione di ogni tipo di foglia che il Ligador specifica per ogni Habano in produzione, è conforme al dipartimento di ligada o miscela. Il Ligador fa lotti con le proporzioni esatte, cedendone gli stessi giornalmente ai Torcedores affinché possano realizzare il proprio lavoro. Il dipartimento delle miscele si chiama La Barajita( La Mescolata), perché il processo di assemblare le foglie per una ligada è simile all’atto di mescolare le carte. Infine, dopo più di tre anni che la prima foglia è stata raccolta, arriva il momento di diventare un Habano.

-traduzione Massimo Busciolano-

Lascia un Commento